Conto Deposito: come aprirlo?

By | 17 Luglio 2018

Negli ultimi mesi, in Italia, quando si parla di risparmio, si pensa subito al conto deposito. Una forma di risparmio di semplice utilizzo e che garantisce una elevata remunerazione. Se ti stai chiedendo come poter aprire un conto deposito, continua a leggere e troverai tutte le indicazioni utili. Prendiamo a esempio il miglior conto deposito attualmente sul mercato, Conto Esagon, e vediamo come è possibile aprire un conto.

Verifica chi può aprirlo

Il primo passo nell’apertura di un conto deposito è la verifica delle caratteristiche necessarie per poter diventare cliente. A esempio, per poter aprire un Conto Esagon occorre essere persone fisiche maggiorenni con cittadinanza e residenza fiscale esclusivamente italiana, questo significa che se hai una doppia cittadinanza o vuoi cointestare il conto con tuo figlio minorenne, non puoi scegliere questa soluzione. Una volta individuate le caratteristiche necessarie per diventare cliente, assicurati di avere con te i documenti necessari per poter aprire il conto, nel caso in esame vengono richiesti due documenti di riconoscimento (patente, carta d’identità, passaporto etc.), il codice fiscale, un codice iban di cui sei intestatario e, infine, trattandosi di un conto online, una mail e un numero di cellulare attivo.

Apri il conto

Ora potrai proseguire con l’apertura vera e propria del conto. Compila il form che trovi online con i tuoi dati anagrafici, scegli la modalità di firma del contratto (elettronica o tradizionale) e la tua pratica è aperta. Riceverai le indicazioni per proseguire sulla mail che hai indicato o potrai comunque chiamare un servizio di assistenza che ti aiuti a portare a termine gli step successivi.

Completa l’apertura

L’ultimo passaggio per aprire il Conto Deposito Esagon è quello di predisporre un bonifico di attivazione per il riconoscimento. Verifica sempre le caratteristiche che deve avere il bonifico, per non vedere la tua pratica rimanere bloccata a causa di problemi che si possono evitare. Conto Esagon, a esempio, accetta solo bonifici dal conto d’appoggio indicato durante la compilazione del form, il bonifico deve riportare nome e cognome dell’intestatario e la causale deve essere “attivazione conto esagon pratica n XXX”, infine, il bonifico può essere di un importo a tua discrezione, ma cosa più importante, per aprire conto esagon, i bonifici devono essere obbligatoriamente inviati tramite canali SEPA.

Conto Deposito Aperto

Una volta completata la procedura di attivazione, entro qualche giorno riceverai il tuo accesso all’area riservata di internet banking e potrai prepararti a disporre i tuoi vincoli vedendo così fruttare i tuoi risparmi, come già stanno facendo molti italiani.